Its3

IT’S NOT ONLY ROCK’ N’ ROLL BABY!

La Triennale di Milano in collaborazione con 2ROADS presenta la mostra IT’S NOT ONLY ROCK’N’ROLL BABY! dal 24 giugno al 26 settembre 2010 in Triennale Bovisa.
Guardando al rock e all’arte da un punto di vista inedito, la mostra IT’S NOT ONLY ROCK’N’ROLL BABY! narra la storia di quei musicisti rock che si sono espressi anche attraverso le arti visive. Si tratta di una collettiva in cui si espongono opere create da dodici artisti alcuni dei quali icone sulla scena rock internazionale: Alan Vega, Andy, Antony (Antony and the Johnsons), Bianca Casady (CocoRosie), Chicks on Speed, Devendra Banhart, Fischerspooner, Kyle Field, Patti Smith, Pete Doherty, The Kills, Herman Dune.

L’obiettivo che la mostra si pone è quello di esporre le opere di quei musicisti che sono nati artisti prima di darsi al rock; presenta un aspetto centrale della loro attività artistica, seppur sconosciuta rispetto ai loro successi musicali. I musicisti scelti ci dimostrano che le due forme di espressione – il rock e l’arte – sono inestricabilmente legate tra loro. Tutti gli artisti presentano un proprio specifico linguaggio formale. Ci sono, tra gli altri, i dipinti fatti col sangue di Pete Doherty, le polaroid intime in bianco e nero di Patti Smith, i collage di Antony.

La prima edizione della mostra si è svolta, con grande successo di pubblico e di critica, al Bozar di Bruxelles nel 2008.
L’iniziativa milanese ne rappresenta un continuum ideale, orientato a riproporre i medesimi meccanismi che hanno contribuito al suo successo. Come a Bruxelles con un autore belga, così la mostra in Triennale Bovisa sarà arricchita con un artista italiano, Andy dei Bluvertigo.

L’estate vedrà il susseguirsi di una serie di iniziative e spettacoli che ruoteranno attorno alla mostra (triennale.org).

logo_itsLa mostra è stata concepita dal più “rock’n’roll” di tutti i curatori, Jérôme Sans, fondatore ed ex-direttore del Palais de Tokyo di Parigi, oggi direttore del Centro Ullens per l’Arte Contemporanea di Pechino. Il suo interesse per gli artisti che esplorano le più diverse discipline culturali, lo ha portato negli ultimi quindici anni a presentare gli aspetti meno noti di alcuni dei più famosi artisti. La musica ha sempre fatto parte del suo mondo e del suo lavoro; insieme alla cantante Audrey Mascina, ha formato il duo di elettro-rock “Liquid Architecture”, che si esibirà in occasione dell’inaugurazione della mostra il 23 giugno.

Il catalogo, edito da Carlo Cambi editore, presenta interviste con gli artisti e immagini del loro lavoro.

IT’S NOT ONLY ROCK’N’ROLL BABY!
A cura di Jérôme Sans
Triennale Bovisa
24 giugno- 26 settembre 2010
La mostra è stata promossa e prodotta dalla Fondazione La Triennale di Milano
con la collaborazione di 2ROADS

IT’S NOT ONLY ROCK’N’ROLL BABY! – LIVE
Venerdì 25 giugno, ore 21.00:
Erica Mou
Si apre la rassegna degli unplugged Nonsoloarte, in Triennale Bovisa con una giovane musicista di spiccato talento, voce morbida come il suo nome, Erica Mou, e una capacità compositiva che colpisce e resta. Nuova promessa di casa Sugar, negli ultimi due anni ha collezionato concorsi e premi prestigiosi, e questa sera le apriamo insieme le porte dell’arte per riempirla con i suoi testi e melodie.

Giovedì 1 luglio, ore 21.00: Blastema
Blastema: il nuovo nome del rock italiano! Il loro primo album, “Pensieri Illuminati”, ha i mille volti di una chitarra, la potenza di una sezione ritmica che pulsa e travolge e le melodie di una voce che trasporta e rapisce. Hanno gia’ raccolto il consenso entusiasta dei maggiori esperti del rock italiano che li accompagnano sui palchi piu importanti dell’estate. Un concerto carismatico ed ammaliante.

Giovedì 8 luglio, ore 21.00: Space Opera
Space Opera (S.O.P.) è uno spettacolo che nasce dall’unione di canto lirico, live e dj set. Uno spettacolo unico che Nonsoloarte propone all’interno degli spazi espositivi di Triennale Bovisa. Unione perfetta di due forme d’arte, sarà possibile vedere le opere in esposizione mentre le soprano riempiranno gli spazi con la peculiarità del loro registro. I fondatori di questo originale progetto: Filippo (Fleps) Scrimizzi e Masami Hamada, dj e produttore della scena elettronica e dance il primo, soprano e pianista la seconda, che con solide basi classiche sperimenta nuove vie di esprimersi in musica.

Giovedì 15 luglio, ore 21.00: Max Zanotti
Chitarra e voce. Max Zanotti sceglie l’essenza e l’essenziale, si racconta in un live acustico intimo e scarno di orpelli all’insegna di un’energia che trae ispirazione e spessore dall’immediata vicinanza con il pubblico piuttosto che da potenti sonorità valvolari. Da front-leader dei Deasonika a One-man band, Max ripercorre il proprio percorso musicale toccando passato e presente a noi noto ma lasciando intravedere piccoli squarci di futuro; si getta, inoltre in un trapassato e rinverdito amore per il delta- blues, toccando con grande rispetto “I forget you everyday” di Chris Whitley.

Giovedì 22 luglio, ore 21.00: The Filmakers
Il duo italo-olandese composto da Luca Solbiati e Rno Engelhardt ha pubblicato ad aprile il primo album “Chemical Love Crush” ed ha già conquistato i maggiori metwork radiofonici italiani con il singolo Last Summer. Presenti ormai sul mercato europeo e giapponese, i loro brani dall’anima innegabilmente rock, si impreziosiscono di elettronica e conquistano al primo ascolto. L’esordio del duo apre nuove frontiere dell’alternative rock.

Domenica 12 settembre, ore 21.00: Patti Smith
Una grande artista che non ha bisogno di presentazioni. Patti Smith, eclettica e poliedrica, è da sempre legata al mondo delle arti figurative e le opere piu significative della sua produzione verranno esposte per It’s Not Only Rock’n’Roll, Baby! e per l’occasione Patti si esibirà in un concerto unico, con una scelta di brani ed atmosfere che lei riserva unicamente alle iniziative legate al mondo dell’arte.

Giovedì 16 settembre,
ore 21.00: Luca Leoni
Eclettico cantautore pugliese, nel 2010 pubblica il secondo album dal titolo “Armonico” (Fermenti vivi/Edel) che precede l’uscita di un libro di racconti dove 12 autori reinterpretano in parole ogni brano del disco. “Armonico” è una raccolta di 12 brani inediti, in bilico tra pop d’autore, jazz e bossanova tra i quali spicca “Chi non ha più niente” che Luca duetta con Alessandro Haber.

Giovedì 23 settembre,
ore 21.00: Herman Dune
Nove album all’attivo, nuove canzoni fresche di registrazione da ascoltare in anteprima nel contesto che più gli appartiene, quello dell’arte.
Uno speciale finissage di It’s Not Only Rock’n’Roll, Baby! con un musicista che ha percorso le due vie delle sue arti in parallelo, realizzando le sue prime opere come copertine degli album e che stasera ci dimostrerà con le sue note la vera unione tra le due arti.

Link:
La mostra sul sito de La Triennale
La pagina facebook

Valentina Aponte ha curato per 2ROADS i rapporti con La Triennale, la ricerca sponsor per gli eventi live in collaborazione con Moodfarm, l’organizzazione e la comunicazione degli eventi live, i social network della mostra.

    No Twitter Messages